Sottoscrivi il feed Seguimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Google+ Seguimi su Tumblr Segui i miei scatti su Instagram

Pagine

14 novembre 2014

Baricco, Smith, Wesson e io che mi chiedo perché.

Io non tengo mai il conto di niente. Delle cose che faccio, di quante volte le faccio. A volte anche di quello che dico, che è pure peggio. In linea di massima ricordo la prima volta di ogni cosa, e l'ultima — l'ultima me la ricordo sempre — e il resto è tutto quello che "sta nel mezzo". Non tengo il conto dei libri che leggo, per esempio. Non so quanti ne conosco dello stesso autore.

Fortuna che ai social non sfugge nulla. È così che l'altro giorno, sfogliando la mia libreria virtuale su Goodreads, ho scoperto i miei most read authors: è un'opzione che, collegandosi alle tue recensioni, ti consente di visualizzare la classifica degli scrittori che hai letto di più, indicandoti anche quanti e quali libri hai all'attivo. Niente di eccezionale, in effetti bastava fare due conti. Però io clicco.


11 novembre 2014

Un caffè con: Jorge Luis Borges

jorge-luis-borges
Jorge Luis Borges (Buenos Aires, 24 agosto 1899 – Ginevra, 14 giugno 1986) - Fonte immagine